E’ finito il tempo in cui chi ti incontrava per strada con lo zaino in spalla ti salutava con un sorrisino ironico, come a dire “ma dove credete di andare?”.

Già perché i primi fra noi a frequentare le montagne per piacere e non per lavoro, erano considerati a metà tra folli e fannulloni, o forse entrambe le cose insieme.

Era lontana l’idea che l’essere umano non è fatto solo di lavoro, famiglia, calcio e partite a tresette al bar… che l’amino umano possa aver bisogno del contatto con gli elementi naturali primordiali per ritrovare la sua ragion d’essere.

Ed allora quelli che uscivano, scarponi a piedi la domenica di buon mattino, lo facevano quasi di nascosto e quasi con vergogna… ma lo facevano ed hanno continuato a farlo per trent’anni.

( Posa in opera della croce sul Monte Tino – Settembre 1978 )

Nel Settembre del 1978 veniva posata la Croce sulla cima del Monte Tino, o anche conosciuta Serra di Celano, a 1923 metri d’altezza da parte di alcuni celanesi.

Da allora quell’icona religiosa realizzata dai fratelli Mario e Vincenzo Pecorabianca, offerta e portate a spalla da alcuni cittadini amanti della montagna (da sinistra: Liberatore Francesco, Pecorabianca Vittorio, Contestabile S.Vincenzo, Barbati Donato, Massaro Carlo), ha rappresentato un punto di riferimento per gli escursionisti e alpinisti che sono arrivati sulla cima della Serra di Celano.

Le cose lentamente stanno cambiando ed oggi l’uscita domenicale è vissuta da tutti, con soddisfazione se non addirittura con vanto.

( Fontana degli Innamorati, Gole di Celano – Agosto 2008 )

( Bandiera della Sottosezione CAI di Celano )

L’8 marzo 2008, con delibera della Sezione CAI di Carsoli, ratificata il 5 Luglio 2008 dal GRA (Gruppo Regionale CAI Abruzzo), è stata costituita la Sottosezione CAI di Celano.

A quelli che hanno sentito il bisogno di “andare” e ci hanno tramandato il gusto di sentirsi incastonati nella natura, va il nostro ringraziamento e la promessa che non smetteremo mai di divulgare ad altri i valori della montagna.

CLICCA QUICLICCA QUI

…per sapere altro su

L’Associazione!